Analisi sui pigmenti di ceramica neolitica tramite tecniche Raman e LIBS

Cristina Fabbri, Carlo Arias, Giorgio Radi, Giorgio Cristoforetti, Stefano Legnaioli, Vincenzo Palleschi, Ovidio Salvetti, Ettore Tognoni, Lucia Angeli

Abstract


I dati presentati in questo breve contributo provengono da uno studio condotto in collaborazione dal Dipartimento di Scienze Archeologiche dell’Università di Pisa e dall’Istituto per i Processi Chimico-Fisici di Fisica molecolare del CNR di Pisa. Le metodologie applicate sono basate sull’analisi integrata delle tecniche spettroscopiche Raman e LIBS già ampiamente utilizzate nel campo dei Beni Culturali; i metodi sono infatti essenzialmente non distruttivi, non richiedono di un pre trattamento del campione e l’acquisizione delle misure è immediata.

Parole chiave


ceramica neolitica; raman; libs; ceramica bicromica

Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici


Angeli L., Arias C., Cristoforetti G., Fabbri C., Legnaioli S., Palleschi V., Radi G., Salvetti E., Tognoni E., 2006, Analisi archeometriche applicate allo studio delle ceramiche dipinte del Neolitico dell’Italia centro meridionale, in Riassunti IV Congresso Nazionale di Archeometria Scienza e Beni Culturali, pp. 21.

Angeli L., Fabbri C., 2005, Analisi archeometriche applicate allo studio della ceramica neolitica di Trasano, in Rivista di Scienze Preistoriche, LV pp. 209-223

Ciucci A., Corsi M. et alii, 1999, New procedure for quantitative elemental analysis by laser-induced plasma spectroscopy, in Applied Spectroscopy, vol. 53, N. 8, pp. 960-964.

Radi G., Guilaine J., Cremonesi G., Coularou J., 2000, Trasano e la Ceramica Impressa nel Materano, in Atti Convegno “La Neolitizzazione tra Oriente e Occidente”, pp. 439-450.


Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.