Il telerilevamento per la qualità dell'aria L'esperienza SENSORER

Marco Folegani, Stefania Pasetti

Abstract


Il monitoraggio della qualità dell'aria con tecniche di telerilevamento è noto da tempo negli ambienti scientifici ma considerato ancora con prudenza e perplessità dalle strutture istituzionali sia per il livello "accademico" delle applicazioni sia per la mancanza di una forte motivazione normativa nell'adottare nuovi metodi di monitoraggio. L'esperienza SENSORER ha l'ambizione di mostrare come si possono superare entrambe queste barriere.

 

The remote sensing for air quality monitoring The SENSORER project.

The satellite observations have proven their capabilities for re-mote sensing of atmospheric pollutants such as the Particulate Matter. But the advantage of global coverage, homogeneous quality and a relative good spatial resolution are counterbalanced by the limited temporal resolution and the cloud cover-age. The SENSORER project is just the last example of a web platform that thanks to a combination of satellite data with information from ground based sensors and models overcomes the limitations of each single observation method to provide better pollution maps to make better decisions.


Parole chiave


REMOTE SENSING; PARTICOLATO FINE; INQUINAMENTO; QUALITÀ DELL’ARIA

Full Text

PDF


DOI: https://doi.org/10.48258/geo.v15i6.50

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.